Skip to main content

VOUCHER INNOVATION MANAGER: NOVITÀ' 2019 PER IL PIANO NAZIONALE IMPRESA 4.0

GIULIA | RESPONSABILE AMMINISTRAZIONE

 November 19, 2018

Voucher Innovation Manager Brescia - Finanza Agevolata Brescia - Voucher Innovation Manager Milano
Voucher Innovation Manager Brescia - Finanza Agevolata Brescia - Voucher Innovation Manager Milano

Una tra le più interessanti novità delle Legge di Bilancio 2019 in tema di finanza agevolata è il VOUCHER INNOVATION MANAGERcontributo a fondo perduto previsto per il ricorso ai servizi dei manager nel campo della consulenza alle imprese per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese in chiave industria 4.0 e per l’ammodernamento dei processi organizzativi compresa la consulenza finanziaria.


50 milioni di euroè la dotazione finanziaria dello strumento che prevede la creazione di un fondo presso il Ministero dello Sviluppo Economico divisa rispettivamente in 25 milioni per il 2019 e 25 per il 2020.

Al beneficio del contributo a fondo perduto possono accedere le imprese sia singole sia in forma di contratto di rete, per il 50% delle spese sostenute e fino ad un massimo di € 40.000,00 per le imprese singole e di € 80.000,00 per le imprese in rete.


Nella lettera della legge non è ad oggi prevista una spesa minima.


SOGGETTO BENEFICIARIO AGEVOLAZIONE PERCENTUALE MASSIMALE
Micro e Piccole Imprese Contributo a fondo perduto 50% 40.000,00€
Medie Imprese Contributo a fondo perduto 30% 25.000,00€
Contratto di rete Contributo a fondo perduto 50% 80.000,00€

E’ importante sottolineare che per beneficiare del contributo INNOVATION MANAGER, il contratto di rete deve essere asseverato da organismi espressione delle organizzazioni datoriali o, in alternativa, da organismi pubblici appositamente individuati.

Potranno essere agevolati i servizi erogati da professionisti o società di consulenza alle imprese in possesso di adeguati requisiti di qualificazione e iscritti in apposito elenco che verrà costituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Come per le altre norme comprese nella finanziaria si attendono i dettagli relativi alla determinazione dei requisiti soggettivi, dei criteri e delle modalità per la richiesta e la concessione del contributo a fondo perduto nonché dell’istituzione dei consulenti accreditati entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore della legge.


Si arricchisce in questo modo sempre di più il panorama degli strumenti di finanza agevolata legati alla nuova rivoluzione industriale basata sul Piano Nazionale Impresa 4.0 , non più solo Sabatini, iperammortamento e Ricerca e Sviluppo ma un sostegno forte anche alla consulenza alle imprese e per la prima volta alla consulenza finanziaria, a riprova di quanto la liquidità aziendale sia la leva migliore per lo sviluppo delle imprese.

I voucher per i temporary manager e per le consulenze qualificate sono da tempo tra le misure più appetibili per le imprese che utilizzano la finanza agevolata in Lombardia, il ricorso a competenze specializzate e qualificate da un ente gestore sono un indice certo di recupero della liquidità aziendale e della qualità del servizio. Elemento che ha di recente innalzato anche alla qualità del servizio delle società di consulenza alle imprese in Lombardia.


Il voucher infatti è tra le forme di contributo a fondo perduto, previste dalla normativa degli aiuti di stato che regolano la finanza agevolata, quella cui fanno ricorso più spesso le istituzioni quando intendono erogare incentivi a pioggia su tematiche importanti per la politica economica con effetti immediati.

Fra gli ultimi esempi, a livello nazione e regionale, infatti, i voucher per i temporary export manager sono tra quelli che meglio hanno contribuito a rafforzare l’export delle imprese nazionali ed in particolare lombarde.


Di sicuro interesse anche il fatto che il contributo a fondo perduto INNOVATION MANAGER sia stato pensato non solo per supportare la trasformazione tecnologica e digitale ma anche per rafforzare i processi mediante la consulenza finanziaria per l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali, aspetto quest’ultimo fino ad ora raramente preso in considerazione nel campo della finanza agevolata.

Di sicuro le imprese che fino ad oggi hanno atteso per realizzare gli investimenti desiderati non hanno più scuse, il panorama delle agevolazioni previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0 si è arricchito di nuovi contributi a fondo perduto . Il Voucher Innovation manager previsto dall’articolo 19 della finanziaria, commi 21-23 , ha colmato una lacuna introducendo un contributo a fondo perduto per l’acquisizione di consulenze alle imprese in ambito specialistico finalizzate a sostenere processi di trasformazione tecnologica e digitale attraverso le tecnologie abilitanti.


Nell’ambito del Piano Nazionale Impresa 4.0 si intendono per tecnologie abilitanti:

  • Robot collaborativi interconnessi e rapidamente programmabili;
  • Simulazione tra macchine interconnesse per ottimizzare i processi;
  • Integrazione informazioni lungo la catena del valore dal fornitore al consumatore;
  • Realtà aumentata a supporto dei processi produttivi;
  • Stampanti in 3D connesse a software di sviluppo digitali;
  • Comunicazione multidirezionale tra processi produttivi e prodotti;
  • Analisi di un’ampia base dati per ottimizzare prodotti e processi produttivi;
  • Gestione di elevate quantità di dati su sistemi aperti;
  • Sicurezza durante le operazioni in rete e su sistemi aperti.


Tutti elementi di leva per ottenere una maggiore flessibilità, velocità, produttività, qualità e competitività in grado di supportare i prodotti italiani nel mercato globale.


Nella conferma e messa a punto delle altre agevolazioni previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, il panorama della finanza agevolata si arricchisce di un nuovo e potente strumento , come già aveva fatto con l’intrusione del Credito d’Imposta per le attività di Ricerca e Sviluppo che, gli ultimi dati statistici hanno confermato, ha avuto un alto valore incentivante nel campo degli aiuti a sostegno della ricerca e sviluppo segnando un significativo innalzamento della spesa privata in questo campo.

Gli obiettivi dell’agevolazione sono legati a rendere disponibile, grazie alla leva forte della finanza agevolata e del contributo a fondo perduto, anche alle imprese di dimensioni più ridotte, i servizi di un manager IT in grado di pianificare, progettare e gestire i sistemi di information tecnology e migliorare le performance aziendali, spendendo la metà.


Come sempre, anche questo caso quando si affrontano gli argomenti legati alla finanza agevolata, ai finanziamenti agevolati e ai contributi a fondo perduto è importante affidarsi a degli Specialisti in grado assistere le imprese con professionalità ed esperienza.

Sono molti gli strumenti a supporto degli investimenti per le imprese ripresi e migliorati dalla nuova finanziaria. Si attendono il rifinanziamento della legge Sabatini per l’acquisto dei beni strumentali, la modifica dell’Ipermmortamento per la fiscalità agevolata di nuovi beni e del Credito d’Imposta per le attività si Ricerca e Sviluppo.

La programmazione dello strumento del voucher manager per due anni, 2019 e 2020 consente inoltre una programmazione più articolata nel ricorso a consultanti d’impresa specilaizzati.


Credit Team, società specializzata nel campo della finanza agevolata a Brescia, è in grado di assistere le imprese nell’ottenimento di tutti i contributi a fondo perduto e grazie al proprio modus operandi orientato alle esigenze del cliente parte da una indagine di prefattibilità completamente gratuita e, attraverso il network di professionisti con cui abitualmente collabora è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti anche valide società di consulenza alle imprese in grado di erogare i servizi oggetto di agevolazione.

Non riesco a capire perché le persone siano spaventate dalle nuove idee. A me spaventano quelle vecchie.

John Cage



Affidati ad un consulente, contattaci

Contattaci

TAGS: Credit Team Srl - Sede Brescia - Finanza Agevolata Brescia- Recupero Crediti Brescia

 

Autore:
GIULIA | RESPONSABILE AMMINISTRAZIONE

 


Scroll