Skip to main content

AGEVOLAZIONI COVID: 25.000 LIQUIDITA’ GARANTITA 100%

Francesca | Team Leader Area Sviluppo

 April 17, 2020

AGEVOLAZIONI COVID: 25.000 LIQUIDITA’ GARANTITA 100%
AGEVOLAZIONI COVID: 25.000 LIQUIDITA’ GARANTITA 100%

Il Consiglio dei Ministri ha provveduto a far approvare il DECRETO LIQUIDITÀ contenente le misure straordinarie per le imprese costrette a lottare con il lockdown e il calo del fatturato causato dal corona virus.

ll Governo sta cercando di aiutare le imprese italiane con un imponente piano di FINANZIAMENTI CORONA VIRUS.

Come già anticipato nella NEWS relativa al DECRETO LIQUIDITA' le garanzie concesse dal fondo sono le seguenti:

  •  garanzia al 100% per i prestiti di importo non superiore al 25% dei ricavi fino al massimo di 25.000 euro
  •  garanzia al 100% (di cui 90% Stato e 10% Confidi) per i prestiti per importi che non superino il 25% dei ricavi fino a un massimo di 800 mila euro
  •  garanzia al 90% per i prestiti fino a 5 milioni di euro.


I prestiti fino a 25 mila per pmi e professionisti: come funziona?


Le PMI possono richiedere fino a 25 mila euro di prestito.

L’importo finanziato e garantito dal Fondo non può superare il 25% dell’ammontare dei ricavi del richiedente e, comunque, non superiore a € 25.000,00.

L’erogazione del credito non sarà sottoposta ad una valutazione di merito e che i prestiti potranno essere erogati dalle banche senza attendere la conferma dal Fondo di Garanzia.

Questi piccoli finanziamenti corona virus sono indirizzati solo alle pmi che rientrino nei seguenti parametri:

  •  occupano meno di 250 persone
  •  che hanno un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro
  •  oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro.


Modulo per i finanziamenti corona virus fino a 25 mila euro: come presentare la domanda


Credit Team Srl sarà al tuo fianco nella richiesta del Fondo di Garanzia per ottenere liquidità fino a 25.000€.

Oltre ad aiutarti per questa misura straordinaria, potrà supportarti in tutte le altre agevolazione Covid, come ad esempio:

Torniamo però alla richiesta del finanziamento.

Per richiedere finanziamenti fino a 25.0000 euro dovremo quindi compilare l’apposito modulo inserendo tutte le informazioni necessarie e inviando il modello via mail, anche usando posta elettronica non certificata insieme a una copia del documento d’identità di chi lo firma.

Tra le varie informazioni richieste nel modulo il codice Ateco dell’attività, le finalità per sono richiesti i prestiti, oltre alla dichiarazione che l’azienda è stata danneggiata dall’emergenza coronavirus dimostrando la contrazione degli affari con l’ultimo bilancio depositato o l’ultima dichiarazione fiscale.

Vanno inoltre specificati gli altri aiuti economici e le agevolazioni pubbliche di cui si è goduto in seguito ai vari decreti per l’emergenza coronavirus.


L’erogazione


La banca può quindi procedere all’erogazione del finanziamento senza attendere l’ammissione della domanda al Fondo di garanzia Pmi.

L’impresa può accedere al Portale del Fondo per visualizzare lo stato di lavorazione delle richieste di garanzia richieste ed evadere, in una fase successiva, eventuali adempimenti a proprio carico a seguito di controlli documentali e/o di escussioni della garanzia.


Il rimborso di tali finanziamenti corona virus dovrà avvenire in 6 anni. Il tasso applicato potrà variare dall’ 0,2% al 0,5% annuo.


Come funziona questa agevolazione covid per le start up attive dal 2019?


Le attività neocostituite nell’esercizio 2019 potranno presentare la domanda semplicemente fornendo oltre al modulo compilato, un’autocertificazione che attesti i ricavi dal momento dell’apertura.



Sei un imprenditore e vuoi richiedere questo contributo alla tua banca?

CLICCA QUI

 

Autore:
Francesca | Team Leader Area Sviluppo

 


Scroll